Top

Serramenti: 7 consigli utili per avere più clienti soddisfatti

“Come è possibile soddisfare pienamente un cliente per generare un passaparola tale da acquisirne altri senza troppi sforzi?”

  

Le vendite non decollano e stai cercando nuovi clienti? Anche questo mese il fatturato è sceso e non sai come fare? Desideri davvero che le persone spendano positivamente il tuo nome nei confronti di conoscenti, amici o parenti?

 

 

Certo non basta solo volerlo, così come è scontato che occorre impegnarsi ogni giorno nel proprio lavoro per offrire il meglio, nell’accezione più ampia del termine.

 

 

Sarebbe bello ottenere tutto questo nel giro di poco tempo, ma senza mettere in campo utili strategie, la cosa non è così semplice da realizzare.

 

 

I nuovi clienti non si “comprano” al mercato, né si raccolgono come margherite nei prati. Sono persone, e se non rimangono totalmente appagate dei prodotti e/o servizi che acquistano, molto difficilmente faranno della “pubblicità” gratuita.

 

 

Pertanto: Come è possibile soddisfare pienamente un cliente per generare un passaparola tale da acquisirne altri senza troppi sforzi?

 

 

Ecco la lista dei 7 consigli utili (da tenere sempre bene a mente), se vuoi davvero rendere felici e soddisfatte le persone che si rivolgono a te!

 

 

1) Condivide et impera!

 

Se prima il detto era l’esatto contrario, nell’era digitale devi condividere utili informazioni con il tuo pubblico. Spesso basta poco per conquistare le sue simpatie.

 

 

Stai navigando in rete e su un sito trovi un post che descrive in dettaglio come risolvere il problema che ti sottoponeva un cliente? Inviagli un whatsapp o un’e-mail. Ne rimarrà piacevolmente colpito!

 

 

Condividere dei contenuti di valore sul tuo blog o sui social in maniera costante, è un ottimo metodo per farti percepire come un esperto nella risoluzione di determinati problemi.

 

 

Laddove un giorno una persona avesse un bisogno specifico legato ai tuoi servizi, chi credi chiamerà?

 

 

2) Contattali spesso e costruisci una relazione.

 

Sembra un consiglio banale, ma non lo è affatto! La vita lavorativa spesso diventa frenetica e le occasioni per sentire un cliente, si riducono all’essenziale.

 

“Buongiorno sig.ra Rossi, La chiamavo per sapere se quel preventivo ha soddisfatto le sue aspettative”.

 

“Buongiorno sig. Bianchi, La chiamavo per avvisarla che le finestre sono pronte e possiamo procedere con l’installazione”.

 

“Buonasera sig.ra Maria, La chiamavo per sapere se ha visualizzato la fattura che la nostra amministrazione ha inviato la scorsa settimana”.

 

Il serramentista o il venditore che si limita a svolgere il semplice compito in classe, prenderà sicuramente una sufficienza. Peccato che questa non scateni quell’entusiasmo nella controparte, tale da spendere parole positive nei suoi confronti.

 

 

I clienti si vogliono sentire apprezzati e seguiti. Si sono rivolti a te e non vogliono essere abbandonati a se stessi o sentire la tua voce solo quando ti fa comodo.

 

 

3) Coinvolgi i tuoi clienti.

 

Per interagire al meglio con le persone, devi per forza incontrarle.

 

 

Il semplice invito presso il tuo showroom o la tua azienda, non ti fa percepire diverso rispetto ai concorrenti.

 

 

Se hai già lavorato con un cliente, ma sai che dovrà fare altri lavori, crea un’occasione per rivederlo.

 

 

Aperitivi, colazioni di lavoro, pranzi sono momenti per fidelizzare i rapporti in ambienti meno formali. Avrai modo di farti conoscere meglio, ma anche di capire esattamente i desideri e i progetti futuri delle persone che inviterai.

 

 

Questo non significa che devi diventare il miglior amico dei tuoi clienti, ma dare un tocco personale a rapporti che non devono essere vissuti solo a livello strettamente professionale.

 

 

4) Non farli aspettare mai!

 

Il telefono squilla ma non rispondi, perché sei impegnato con un altro cliente? Le e-mail si accumulano copiose nella casella di posta in arrivo?

 

 

Non ti sto suggerendo di rispondere ai messaggi che visualizzi su whatsapp alle 22.30 di sera o la domenica mattina. Non siamo certo macchine, ma negli orari lavorativi interagire prontamente con un breve messaggio o un’e-mail, in cui fai sapere al tuo interlocutore che richiamerai tra 15 minuti o appena ti sei liberato, è fondamentale.

 

 

Il cliente chiama quando ha un bisogno e rispondere, non è solo un gesto di cortesia, significa dimostrare che sei disponibile per lui. Molto spesso sono le piccole cose a fare la differenza.

 

 

Immagina di avere un problema con il tuo operatore telefonico. Chiami il numero verde per risolverlo e ti mettono in attesa. Dopo un po’ cade la linea! Innervosito richiami, ma l’unica cosa con la quale puoi “interagire” è una voce meccanica che ti invita a premere il tasto 1 per la risoluzione del guasto X, il tasto 2 per la accedere al servizio Y, ecc.

 

 

Quale sarebbe il tuo primo pensiero? Probabilmente quello di cambiare subito compagnia telefonica!

 

 

5) Non promettere ciò che non puoi mantenere.

 

Durante le trattative, presi dall’entusiasmo, si possono promettere cose che poi difficilmente si mantengono al 100%. E’ un errore! Il cliente non ti valuterà per le 99 cose che sono andate bene, ma per l’unica cosa che ti eri impegnato a fare e che non hai fatto.

 

 

Cerca pertanto di essere realistico. Non promettere la luna, ma vai incontro alle sue aspettative. Sii sempre chiaro e trasparente su tutte le condizioni della fornitura: dai tempi di consegna a tutti i servizi correlati. Le persone apprezzano molto la sincerità. Pensa sempre che un cliente soddisfatto parlerà bene di te e del tuo lavoro ad altre 3 o 4 persone. Al contrario, se lo deludi, diffonderà la notizia ai quattro venti.

 

 

6) Metti in contatto i tuoi clienti

 

Vuoi che una persona parli bene di te? Mandagli un contatto di lavoro o magari acquista da lui qualcosa in caso di necessità. Svolgerà una professione no? Cosa c’è di più potente che mettere in contatto tra loro i tuoi clienti? Questo utile approccio ti consentirà di mantenere ottimi rapporti e stringere relazioni di lunga durata. I tuoi servizi verranno sicuramente ricordati e molto probabilmente ricambiati nel tempo.

 

 

Avrai modo anche di chiedere preziose recensioni online sul tuo lavoro che, non solo non ti verranno negate, ma saranno fatte con piacere e convinzione.

 

7)  Non ti limitare all’essenziale.

 

E’ ovvio che sottoscrivendo un contratto sei obbligato a fornire beni e/o servizi.

 

 

Ma vuoi mettere l’effetto di un pensiero carino al termine di un lavoro? Da una semplice pianta a un regalo personalizzato per la casa, da consegnare a mano.

 

 

Proprio perché inaspettato sarà particolarmente gradito dal cliente che ha affidato a te una parte importante della realizzazione della propria abitazione.

 

 

Quanti sono gli operatori che nel settore mettono in pratica questi 7 consigli? Pochi! Ed è per questo che sono altrettanto pochi i professionisti di cui si parla bene.

 

 

Non pensare solo al tuo tornaconto personale e supera sempre le aspettative delle persone che bussano alla tua porta. Non solo le renderai felici, ma innescherai un passaparola positivo, che sarà di grande supporto per il futuro della tua attività.

 

 

Se pensi che le strategie di marketing possano essere interessanti per te e la tua attività, ti invito ad approfondirle visitando il mio Blog: vendereinfissi.it 

 

 Alessandro Guaglione

Consulente di Marketing – Blogger e fondatore di vendereinfissi.it

 

“Aiuto Serramentisti, Aziende e Rivenditori a distinguersi dalla concorrenza, sviluppando strategie di marketing capaci di accelerare le vendite” 

 

CONTATTAMI 

Nessun Commento

Posta un Commento