Top

Il piano di marketing di un’azienda di serramenti

“Perché farlo, a cosa serve e sopratutto cosa contiene?”

Ehi tu! Si, dico a te: imprenditore o amministratore, titolare di show-room o venditore di porte e finestre: hai una precisa strategia e un piano di marketing per portare al successo che merita la tua azienda di serramenti?

 

Ti avviso subito: puoi rispondere con un sì o con un no.

 

Non avere timore, non oltrepasserò lo schermo per riprenderti per la tua eventuale mancanza di strategia e per non aver ancora definito un dettagliato piano di marketing per raggiungere le mete desiderate.

 

Oggi mi sento “magnanimo” e poi non ho ancora capito come oltrepassare lo schermo tipo la bambina di “The Ring” … 😀

 

Ovviamente sto scherzando, ma c’è un ma…

 

Ti è consentito non avere ancora una strategia aziendale perfettamente pianificata, ma non posso starmene tranquillo di fronte a coloro che pensano che avere un piano di marketing per la propria impresa di serramenti, sia un “lusso” riservato alle aziende più grandi.

 

Qualcuno crede che possa essere anche un tantino superfluo?

 

Assolutamente no!

 

 

Perché è importante la strategia aziendale?

 

Avere una strategia aziendale è un vero e proprio obbligo nei confronti della propria attività, dei propri fornitori e persino dei propri clienti.

 

E ora ti spiego il perché…

 

Non avere nemmeno una “bozza” di strategia, significa non avere degli obiettivi prefissati, non sapere se le proprie competenze sono adatte e non conoscere se le proprie azioni sono efficaci.

 

Competere sul mercato senza una precisa strategia, significa brancolare nel buio o prendere di notte l’autostrada contromano e a luci spente!

 

Perché mettere a serio rischio la propria attività?

 

Se qualcuno ancora non ha una strategia chiara e definita, può dare un’occhiata a questo articolo: “serramenti: come adottare la giusta strategia?”

 

Una volta definita la strategia aziendale si può formulare il suo piano.

 

“Anche un’azienda di serramenti deve avere un piano di marketing?”

 

Certo che sì! O qualcuno pensava di essere escluso?

 

Tra un attimo spiegherò esattamente perché, per portare al successo un’impresa di serramenti, si deve investire del tempo nel definire un preciso piano di marketing.

 

Prima però, facciamo una piccola premessa, giusto per capire se siamo allineati tutti sulla stessa linea di partenza.

 

 

Il marketing: questo sconosciuto…

 

Siamo davvero sicuri di sapere cos’é il marketing? E soprattutto: perché è così indispensabile?

 

Che dici se proviamo a buttar giù una definizione semplice e una motivazione per farlo, senza tanti giri di parole?

 

Il marketing è l’insieme di strategie che puoi utilizzare per raggiungere il pubblico con il giusto messaggio, in modo che questo impari a conoscerti così bene da diventare tuo cliente!

 

E’ difficile trovare una spiegazione più semplice di questa. Troppo concisa?

 

Proviamo allora ad “allargarla” giusto un pochino…

 

Il marketing è strettamente connesso ad alcuni elementi essenziali con cui dovrai sempre confrontarti, quali:

 

  • La domanda: quali sono i bisogni o le necessità del consumatore di porte, finestre, persiane e complementi?

 

  • Il prodotto: i tuoi serramenti riescono a soddisfare le necessità che la domanda richiede?

 

  • Il servizio: offri qualcosa che è in grado di soddisfare pienamente le aspettative dei potenziali clienti?

 

  • Il prezzo: ogni prodotto e servizio che proponi ha un valore, che viene esplicitato mediante un prezzo. Sei in grado di stabilire quello che il consumatore è disposto a pagare per risolvere il suo problema?

 

  • Il mercato: hai il polso del tuo mercato e delle sue possibili evoluzioni?

 

  • La concorrenza: Stai monitorando cosa stanno facendo i tuoi competitor?

 

 

In estrema sintesi: la pianificazione, l’implementazione e il controllo sono le 3 fasi che definiscono un buon piano di marketing.

 

 

3 punti fondamentali del piano di marketing di un’azienda di serramenti

 

Prima di poter definire un preciso piano di marketing è necessario avere chiari e definiti i seguenti punti:

 

1) Gli obiettivi: cosa vuoi raggiungere? Quali sono le tue mete?

 

Gli obiettivi devono essere misurabili nel tempo. Non basta pertanto desiderare di avere più clienti, realizzare più vendite, ottenere più contratti o maggiori profitti.

 

Come raggiungere gli obiettivi di vendita desiderati?

 

Bisogna esplicitarli con dei numeri precisi: quanti sono i clienti che desideri acquisire durante l’anno? Che volume di fatturato intendi realizzare nei prossimi 6 mesi? Che profitti pensi di ottenere l’anno prossimo?

 

2) La strategia: è una bella parola, ma esattamente cosa significa?

 

Si tratta della pianificazione necessaria per raggiungere gli obiettivi. La strategia non deve essere confusa con la tattica, in quanto deve essere determinata prima di quest’ultima.

 

3) La tattica: è l’insieme delle azioni e degli strumenti da utilizzare per raggiungere gli obiettivi.

 

Se ti stai domandando cosa centra tutto questo con la tua attività, devi capire bene cosa significa avere un piano di marketing.

 

Avere un piano di marketing non significa rivolgersi ad una web agency per aggiornare il sito o fare qualche campagna Google o Facebook per avere maggior traffico o una manciata di contatti da convertire in clienti.

 

Il piano di marketing è molto di più!

 

E’ la bussola che orienta le tue decisioni nel corso del tempo, anno dopo anno.

 

Esso è il risultato di un’accurata analisi preliminare e deve tenere conto di tutte le variabili che puoi controllare, ma anche dei fattori esterni che possono influire sulla tua attività.

 

Pensa all’universo social, ai trend del mercato, alle nuove normative del nostro settore o semplicemente all’accelerazione digitale che hanno avuto i consumatori a causa della pandemia.

 

Ogni anno pertanto dovrai rivedere il tuo piano di marketing, soprattutto quello legato al web, dove tutto può essere stravolto molto velocemente.

 

Dunque ora sai a cosa serve un piano di marketing e ogni quanto devi farlo.

 

Detto questo: sai cosa deve contenere?

 

 

La composizione di un piano di marketing per un’azienda di serramenti

 

Quando redigo il piano di marketing di un’azienda di serramenti, seguo sempre uno schema logico e collaudato.  

 

Desideri scoprire cosa contiene?

 

Per soddisfare la tua curiosità, ti dico subito che un buon piano di marketing deve contenere i seguenti elementi:

 

  • La mission: è il motivo per cui esiste la tua azienda. Meglio: è la filosofia e l’orientamento generale che governa la tua attività.

 

  • Gli obiettivi: sono i risultati che intendi raggiungere nel medio e lungo periodo (quote di mercato, quantità di clienti, il volume di fatturato, la marginalità, ecc).

 

  • L’analisi del mercato e della concorrenza: riguarda le fondamentali valutazioni su ciò che i clienti fanno, dicono e come si comportano, analizzando anche come si muovono i competitor in termini di comunicazione, promozione e prezzi.

 

  • L’analisi SWOT: è una matrice che serve ad analizzare i tuoi punti di forza e di debolezza (fattori interni aziendali su cui si può intervenire), mettendoli in relazione con le opportunità e le minacce del mercato (fattori esterni non controllabili).

 

  • La strategia di marketing: è l’approccio generale di marketing che utilizzerai per raggiungere gli obiettivi del tuo piano.

 

  • Il marketing mix: è la combinazione delle cosiddette 4 P del marketing (Prodotto, Prezzo, Punto Vendita e Promozione) o l’insieme delle leve o variabili operative che, opportunamente combinate, ti consentiranno di gestire la tua attività.

 

  • Il budget: è la somma degli investimenti necessari per realizzare il piano di marketing. O pensavi che tutto questo potesse essere gratis?

 

  • La previsione del conto economico: è quella parte del piano, espressa in termini di costi e di ricavi, che ti consentirà di scoprire se – a fronte di obiettivi, strategie e tattiche – è lecito attendersi dei profitti.

 

  • Il piano operativo: una sorta di schema nel quale, sottraendo dai ricavi previsti le diverse voci dei costi, si arriva a definire l’utile lordo.

 

  • Il sistema di controllo: serve per misurare risultati e scostamenti e, quindi, per monitorare l’andamento di ciò che accade.

 

 

Perché è così importante fare un piano di marketing?

 

E’ probabile che, proprio ora, una vocina interna ti stia “parlando” e che, rispetto a quanto hai appena appreso, faccia un po’ di “resistenza”.

 

Tranquillo non sono certo un “indovino”.

 

Semplicemente una parte di te, probabilmente continua a pensare che il piano di marketing è una cosa interessante, ma che trova forse un tantino complicato da realizzare.

 

Proprio per questo devo farti capire che le cose fatte bene richiedono tempo e impegno.

 

E che, se proprio non riesci da solo a fare tutto il lavoro, puoi sempre rivolgerti a un consulente di marketing, meglio se specializzato nel settore serramenti.

 

Alla fine la cosa davvero importante è tu capisca se desideri davvero raggiungere i tuoi obiettivi.

 

Vuoi vendere i tuoi prodotti e servizi e realizzare profitti in grado di far crescere la tua attività?

 

Ed allora non puoi prescindere dal redigere un dettagliato piano di marketing per la tua azienda di serramenti.

 

 

Il ciclo di vita di un prodotto o servizio

 

Non importa se vendi portoni blindati, finestre o zanzariere.

 

Qualsiasi prodotto ha un preciso ciclo di vita, come puoi notare dal grafico sottostante.

 

 

Ciclo di vita di un prodotto

 

Per ogni prodotto o servizio, dopo una iniziale fase di crescita, arriva quella della maturità (prima) e del declino (poi). E’ solo una questione di tempo!

 

Siamo allora tutti perduti?

 

Assolutamente no!

 

Il piano di marketing e il suo sistema di monitoraggio e controllo servono anche per comprendere in quale fase si trovano i  prodotti aziendali. Tutto questo indipendentemente se li produci o li commercializzi, in qualità di costruttore o rivenditore.

 

Saprai pertanto quale fase attraversano le diverse tipologie dei tuoi serramenti e quando sarà necessario innovarli o cambiarli prima della fase di declino.

 

Nel grafico di sopra ho riportato un modello nel quale ho inserito due valori: volume di vendite e tempo.

 

Come avrai notato la curva del volume delle vendite di un prodotto, tende prima a crescere, per poi raggiungere il suo punto di maturazione e infine a decrescere fino all’inevitabile declino.     

 

Non riesci a vendere più una determinata tipologia di infisso? Ti sei mai chiesto in che fase si trova?

 

E inutile proporre ed esporre in show-room campioni che non soddisfano più i desideri e le esigenze dei tuoi clienti.

 

 

Conclusioni

 

Se ancora non l’hai fatto, ora hai tutte le informazioni necessarie per redigere il tuo piano di marketing.

 

Non ha più scuse! Prendi carta e penna e inizia dalla tua mission…

 

Perché hai aperto la tua azienda? Quali sono i valori che motivano il suo agire?

 

Successivamente passerai alla scelta degli obiettivi, all’analisi del mercato e della concorrenza, all’analisi SWOT, alla definizione della strategia di marketing, al marketing mix, al budget, alla previsione del conto economico e via discorrendo…

 

Se farai le cose nel modo corretto, non correrai inutili rischi. Al contrario: se improvvisi… beh, sai già a cosa andrai incontro.

 

 

Se pensi che le strategie di marketing possano essere interessanti per la tua attività, ti invito ad approfondirle visitando il mio Blog: vendereinfissi.it 

 

 

 

 Alessandro Guaglione

Consulente di Marketing |Blogger e autore di vendereinfissi.it

 

“Aiuto le aziende di serramenti e gli showroom di porte e finestre a sviluppare strategie di marketing rendendo unico il  brand aziendale o personale, azzerando la concorrenza”

 

    DESIDERI CONTATTAMI? 

Nessun Commento

Posta un Commento