Top

Dicembre 2018: I conti non tornano? Scopri come riprogettare la tua attività di serramenti per renderla davvero redditizia!

“Lavori tanto e guadagni poco? Come invertire questo ciclo negativo?”

 

Siamo arrivati quasi alla fine dell’anno, è tempo di tirare le somme!

 

Ormai avrai gestito le ultime consegne e le festività sono alle porte…

 

Quale periodo migliore per programmare il 2019?

 

Ma prima…

 

Come hai chiuso il bilancio?

 

Sei rimasto soddisfatto delle vendite?

 

Indipendentemente dalla risposta è sempre bene pianificare le future strategie.

 

 

 

 

Già ti vedo intento a fare la lista dei nuovi investimenti, individuare i prodotti per ottenere maggiore liquidità ed elaborare offerte per guadagnare di più.

 

Hai già parlato con la tua Banca, analizzato i numeri e sai quanto ti occorre per affrontare il 2019…

 

Stai finendo di strutturare il piano di marketing operativo, dopo aver deciso quello strategico in termini di posizionamento della tua azienda per i prossimi 3 anni.

 

Ti sei finalmente focalizzato nella tua proposta di vendita su alcuni prodotti e servizi aumentando le prestazioni complessive dell’impresa.

 

Hai capito che il marketing è la bussola che ti porterà a raggiungere le mete più ambiziose.

 

Sai già perfettamente a quale target di clienti rivolgerti e quali lasciare alla concorrenza.

 

Nella tua zona hai scelto di conquistare una precisa quota di mercato.

 

Hai le idee chiare su quale strategia differenziante attuare per superare i competitors.

 

Da ogni tuo futuro cliente sai già, di massima, i margini di che potrai ottenere. E’ tutto scritto nero su bianco…

 

Stai valutando il previsionale del fatturato mensile dell’intero 2019, per singolo prodotto e categoria cliente, mentre sorseggi il caffè seduto alla scrivania.

 

 

 

 

Già da tempo le tue proposte commerciali non sono più il frutto dell’improvvisazione, perciò hai destinato un budget preciso per le azioni di marketing.

 

Sei proiettato ad uscire dalla guerra dei prezzi, specializzandoti in quello che la concorrenza non è in grado di fare bene in zona.

 

Vuoi diventare un esperto agli occhi dei clienti e stai programmando campagne di acquisizione dei nuovi e riattivazione di quelli vecchi.

 

Stai valutando tutti gli strumenti di marketing (online e offline) che hai a disposizione per far crescere il tuo brand.

 

Hai in mano la tua vecchia lista contatti e clienti da acquisire. Stai pensando a cosa fare di straordinario per attirare la loro attenzione…

 

Il sito web è stato rifatto in chiave responsive e lo hai reso un’arma letale per fare lead generation.

 

Il tuo blog è pieno di contenuti di valore e hai ormai un funnel di vendita abbastanza collaudato.

 

Hai maturato talmente tante recensioni positive da riempire 3 pagine intere del sito, che utilizzerai per superare la normale diffidenza dei nuovi prospect che non ti conoscono.

 

Hai ben chiaro in mente quale offerta unica lancerai con un’apposita landing page, anche per i mesi dell’anno in cui sai che (storicamente) c’è un fisiologico calo di ordinativi.

 

Il nuovo catalogo prodotti, che fino a ieri sembrava un sogno irrealizzabile, è finalmente andato in stampa e da Gennaio potrai presentarlo sul mercato con una strategia differenziante, capace di scatenare una gara a chi lo vorrà prima tra i tuoi clienti.

 

Ti sei liberato dall’ansia mentale di non avere un flusso di cassa costante per coprire i costi, che in passato ti angosciava non poco…

 

Hai un chiaro piano economico e finanziario che ti guiderà nel 2019 dritto al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

Hai messo in conto anche qualche imprevisto nel piano dei costi per evitare scossoni non programmati.

 

Non solo…

 

Hai anche un piano B, laddove le condizioni del mercato si facessero avverse e il tuo programma non si realizzasse al 100%.

 

Sei riuscito anche a pianificare la formazione per te e i tuoi venditori.

 

Hai capito che per competere occorre acquisire le necessarie competenze di marketing (online e offline), che ti permetteranno di acquisire straordinari vantaggi rispetto ai concorrenti.

 

Prima eri tutto concentrato sulla produzione e sul cliente! Oggi guardi anche a quello che fanno gli altri per trovare spazi di attacco, che il tuo marketing sfrutterà per sottrarre clienti al nemico.

 

I tuoi collaboratori sono al corrente di tutto ed insieme avete condiviso e limato i dettagli del piano. Senza di loro, saresti un capitano senza ciurma o un generale senza esercito.

 

E si sa, da soli in battaglia, NON si vince!

 

Anche senza di te, tutti saprebbero come comportarsi….l’impresa andrebbe avanti perché ha procedure operative precise a cui attenersi.

 

Fino “a ieri” tutto ricadeva sulle tue spalle, anche le cose più semplici e delegabili.

 

Eri schiavo della tua attività e non avevi tempo per te e il tuo privato.

 

Per la prima volta passerai un Natale in famiglia, che ti donerà una serenità nuova rispetto alle ansie degli anni passati.

 

Sei orgoglioso di quello che hai fatto e tutti i dubbi sulle tue capacità si sono dissolti.

 

E’ a questo punto che è la tua azienda vero?

 

E così che vorresti che fossero le cose?

 

Se la tua risposta è no! Hai un bel problema da risolvere…

 

Se pensi che sia impossibile programmare un anno in anticipo, ti assicuro che invece è fattibile!

 

Qualsiasi impresa: grande, media, piccola o micro, dovrebbe implementare un piano di questo genere.

 

 

 

 

Altrimenti stai affidando il futuro della tua attività al caso o all’improvvisazione.

 

Rischi di farla naufragare contro un iceberg, senza un navigatore satellitare e una scialuppa di salvataggio.

 

Che cosa stai aspettando?

 

Prima di rischiare di affondare, ho una buona notizia da darti…

 

Hai una grande opportunità: quella di riprogettare la tua azienda.

 

Immagina di crearla da zero!

 

La disegneresti moderna, flessibile, smart e remunerativa?

 

Ecco che la stai già visualizzando!

 

Non ti resta che realizzarla nei prossimi 3 anni.

 

Lo so che pensi che la routine potrebbe riprendere il sopravvento anche nel 2019.

 

I buoni propositi rischiano di restare “sogni nel cassetto”.

 

E’ per questo che dovrai combattere per ottenere quello che desideri.

 

Ma tra il lavorare solo per sopravvivere e guadagnare c’è una bella differenza, non credi?

 

Tanti possono aprire un’attività di serramenti, dove:

 

1) Il fatturato c’è, ma la mancanza di focalizzazione ci porta a stare dietro ai desideri di ogni cliente con un aumento esponenziale dei costi.

 

2) Ci sono mesi in cui pensi che la crisi sia passata e altri che vorresti chiudere l’attività! I picchi, in termini di alti e bassi nei fatturati, vanno previsti e gestiti con azioni di marketing pianificate per non dover sempre ballare sulle onde.

 

3) La logica del prima pago i fornitori e poi con calma incasso dai clienti, non funziona più! Devi invertire il ciclo monetario, altrimenti oltre a fare il fornitore, stai facendo anche da banca ai tuoi clienti (senza esserlo e senza riscuotere interessi attivi!). Non te lo puoi più permettere. Così rischi di deragliare dai binari…

 

4) I margini sono bassi per poterli rivestire nell’impresa e i costi di struttura rischiano di divorarli in un boccone. Lavori tanto, ma non guadagni! Ti stai defocalizzando dal business.

 

5) Anche se il fatturato è costante, per poterlo mantenere hai dovuto ampliare la gamma dei prodotti. E’ un errore che commettono in tanti, non calcolando i costi finanziari, di gestione, formazione e magazzino.

 

Stai rischiando di ingolfare il motore della macchina.

 

Fermati e domandati: questo modello di business dove ti sta portando?

 

Dentro di te avverti qualcosa che ti dice che la strada giusta è un’oculata pianificazione delle attività.

 

 

 

 

Riprogetta la tua impresa e abbandona le abitudini malsane che ti fanno perdere in un labirinto, strozzando ogni giorno il tuo lavoro.

 

Se vuoi scoprire efficaci strategie differenziati per far decollare il tuo business e moltiplicare le vendite accedi al Blog: vendereinfissi.it ,oppure puoi  contattarmi (cliccando qui!)

 

 

 

Se ti è piaciuto questo post, sostienilo cliccando in basso: “mi piace” e condividilo sui Social.

Nessun Commento

Posta un Commento